A processo per aver fatto il saluto romano al cimitero

I fatti risalgono al 26 aprile 2015 e vedono coinvolti due sanremesi e una dianese

Dovranno comparire questa mattina davanti al giudice Sona Anerdi i tre simpatizzanti della Legio Matuzia che nel 2015, durante una cerimonia di commemorazione dei morti della Repubblica Sociale svoltasi al cimitero monumentale della Foce, fecero il saluto romano, urlarono “presente” e una di loro oltraggiò un pubblico ufficiale.

I fatti, come detto, risalgono al 26 aprile 2015 (il giorno successivo i festeggiamenti per il 25 aprile) e videro coinvolti  Manuela Leotta di Daino Marina (candidata alle ultime elezione con Casa Pound), Eugenio Ortiz, e Angela Anfossi di Sanremo. Proprio quest’ultima avrebbe rivolto, secondo quanto scrive oggi La Stampa, un insulto a una donna poliziotto presente, insieme ad altre forze dell’ordine alla commemorazione per scongiurare problemi