I Carabinieri di Sanremo hanno tratto in arresto -nel pomeriggio di ieri- A.B, pregiudicato algerino 20enne mentre cedeva una dose di cocaina a O.A, sanremese di 53 anni noto alle forze dell’ordine.

È stato proprio il comportamento di quest’ultimo, che si aggirava con fare sospetto lungo via della Repubblica ad insospettire i militari in borghese che lo hanno pedinato per poche centinaia di metri. Ad un incrocio l’appuntamento con lo spacciatore algerino. I due sono stati bloccati. Il sanremese si è scagliato contro uno dei carabinieri ed è stato fermato grazie all’intervento di un’ulteriore pattuglia. I militari hanno rinvenuto anche un piccolo involucro di cellophane contenente mezzo grammo di cocaina, oggetto dello scambio.

Per l’algerino, detenuto in attesa di processo nella camera di sicurezza di Villa Giulia, scattano le manette per spaccio di stupefacenti. L’italiano aggressore invece, è stato trattenuto in attesa di processo con rito direttissimo agli arresti domiciliari con le accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale