Verranno installati nel territorio comunale di Taggia, dall’Aurelia al lungo Argentina, cinque nuovi autovelox per contrastare l’alta velocità su strada.

Cinque autovelox in arrivo a Taggia e Arma

Verranno installati cinque apparecchi fissi del tipo “Velo Ok” come quelli a Santo Stefano al Mare sull’Aurelia che sono dotati di telecamera bidirezionale (in foto). L’installazione dei tre autovelox a ingresso e uscita paese si è rivelata, infatti, un’ottima soluzione contro le alte velocità.

I Velo Ok, progetto seguito dall’assessore alla Sicurezza ed ex maresciallo della Benemerita Espedito Longobardi,  sono la prima arma che l’amministrazione taggese schiera contro i furbetti dell’acceleratore. Come aveva già accennato il comandante della Polizia municipale Enrico Borgoglio, a margine del bilancio di San Sebastiano, sarebbe in valutazione anche la possibilità di installare strisce pedonali rialzate. Sulle strade, per ora, la priorità e quella di controllare la velocità. Soprattutto dopo che le nuove tecnologie hanno permesso di “pizzicare” più automobilisti incoscienti rispetto al passato, rivelando un quadro più preoccupante di quanto si pensasse negli anni scorsi.

Leggi anche:  Grande festa per l'ippoterapia a Imperia

 

Ecco i punti in cui verranno installati gli autovelox

Due autovelox verranno installati entro fine aprile ad Arma sull’Aurelia vicino a via dell’Asilo e al distributore, l’altro vicino a via Campi.
L’altra zona che sarà coperta è Levà con due apparecchi: uno davanti alla caserma dei Carabinieri, l’altro a poche centinaia di metri dalla rotonda Rossat. La quinta toccherà a Taggia e più precisamente sul lungo Argentina nei pressi dell’incrocio con via Genova.

Andrea Moggio