Imprenditrici unite per contrastare la violenza e la disparità di genere

Presente anche la senatrice Donatella Albano

Insieme con consapevolezza per contrastare la violenza e la disparità di genere: questi i temi della importante serata tutta al femminile, organizzata ieri sera, venerdì 15 dicembre, a Sanremo da CNA Impresa Donna all’Hotel Villa Sylva e aperta dalla neoeletta Presidente CNA Impresa Donna di Imperia, Alice Maccario.

L’iniziativa ha potuto contare sulla partecipazione della Senatrice Donatella Albanoche ha illustrato le misure a favore della parità di genere e dell’occupazione femminile realizzate durante l’attuale legislatura ed ha approfondito i temi della violenza contro le donne, una piaga ancora aperta, una ferita all’intera società, una realtà molto, troppo vicina: tante sono le vittime della violenza fisica, sessuale o psicologica, spesso perpetuata da ambienti famigliari o sul posto di lavoro.

Importante il patrocinio all’evento della Consigliera di parità Regionale Laura Amoretti, che ha presenziato con un caldo intervento nel quale ha illustrato il senso e l’importanza del ruolo delle donne a costruire una comunità equa e consapevole, superando i limiti della disparità di trattamento economico,  della difficoltà di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro,  accanto alle donne non solo per contrastare i fenomeni della violenza e della discriminazione, ma anche e soprattutto per prevenirli.


I perchè dell’incontro

Perché purtroppo in molti ambiti della nostra società mancano la consapevolezza ed il rispetto e i risultati si vedono tutti i giorni sfogliando i giornali o guardando la televisione, che sembrano recitare un bollettino di guerra: tante, troppe sono le vittime della violenza.

Perché la disparità nel mondo del lavoro oggi, nel 2017, ancora esiste tra i ruoli di uomo e donna ed ha un forte impatto anche sul piano economico, disparità di trattamento e spesso di responsabilità.

La parità di opportunità e realizzazione personale sono un obiettivo imprescindibile per il nostro Paese”, afferma la Senatrice Albano.

Come si può conciliare la dimensione di donna con quella di imprenditrice? Portando avanti idee e progetti, perché la grande forza delle donne è quella di saper esprimere determinazione sia in ambito lavorativo che affettivo, mettendo in gioco se stesse e scommettendo sul proprio talento, conciliando, non senza fatica, la propria vita personale e famigliare con le esigenze dell’impresa. “Un fondamentale obiettivo è quello di ricollocare le donne che hanno subito violenza, renderle libere con una prospettiva professionale: molte delle vittime di violenza, infatti, reagiscono alla propria condizione coltivano progetti di autoimprenditorialità”, incalza la Consigliera regionale di parità, Laura Amoretti.

Hanno dato il proprio contributo e partecipato alla serata Irene Mercuri, componente staff Consigliere di Parità, Docente Esperto Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e Sarah Pissarello, già Presidente e fondatrice del Raggruppamento CNA Impresa Donna della Provincia di Imperia.

E stata una serata piacevole ed importante per raccogliere fondi ed anche indicazioni, dalle colleghe presenti”, conclude Alice Maccario, Presidente territoriale del Raggruppamento CNA Impresa Donna di Imperia, “per indirizzare il mio impegno per i prossimi 4 anni di mandato a rappresentare CNA impresa donna. Dall’ascolto e dal confronto emergono importanti indicazioni sui temi e sugli strumenti che possono essere sviluppati dall’associazione per sostenere l’imprenditoria femminile. CNA Impresa Donna è una articolazione voluta dalle donne imprenditrici della CNA ed opera affinché le donne siano sempre più “protagoniste”  sul piano sia economico che sociale: per fare questo  raccoglie attorno a sé imprenditrici volenterose che si riconoscono nei valori dell’essere donna, dell’essere imprenditrice, dell’essere Associazione. Imprenditrici come le numerose che ieri sera hanno voluto far parte del nostro progetto e che ringrazio davvero di cuore”.