Bambino con i pidocchi all’asilo: i genitori si rifiutano di fare il trattamento

Il caso nella scuola di San Biagio della Cima

Un bimbo che frequenta la scuola dell’infanzia di San Biagio della Cima è stato infestato dai pidocchi. Un fenomeno che accade sovente e di cui tutti, da piccoli, siamo stati vittime. Ebbene il caso di San Biagio sta invece creando malumore tra i genitori dei piccoli compagni di scuola che si sono sfogati su facebook

Ovviamente la colpa non viene data al piccolo ma ai suoi genitori che a quanto pare sono dei naturalisti convinti e si rifiuterebbe  di procedere al trattamento necessario per  eliminare i pidocchi e le eventuali uova dalla testolina del loro bambino. Inoltre, a quanto pare, il bambino continuerebbe  a frequentare la scuola con il rischio di “passare i pidocchi” anche agli altri.

“La scuola ha le mani legate”

Abbiamo contattato la direzione didattica di Vallecrosia della quale fa parte l’asilo di San Biagio della Cima. “Ci hanno segnalato questo caso la settimana scorsa – confermano dall’istituto – ma la scuola ormai ha le mani legate. Non esiste più il servizio Asl che va a fare i controlli nelle scuole come succedeva una volta e quindi più che dire ai genitori di rivolgersi al pediatra altro non possiamo fare”

Leggi anche:  Giornata di festa domenica a San Biagio con "Goti e Rose"