Aule gelide all’IPC, gli studenti protestano

Il problema delle scuole mal riscaldate continua a tenere banco a Imperia e provincia: a “scendere in piazza” questa volta sono stati gli studenti dell’IPC  Ulisse Calvi del capoluogo, che lamentano le pessime condizioni in cui sono costretti a seguire le lezioni con la colonnina di mercurio che scende ben oltre i livelli di guardia.

La protesta all’università

Gli studenti hanno disertato, questa mattina, le lezioni per presentarsi in via Nizza presso la sede del Polo Universitario Imperiese dove hanno espresso le loro ragioni. In alcune classi dell’Istituto la temperatura rasenta gli undici gradi centigradi e non è la prima volta che gli studenti della scuola manifestano il problema di fronte alle autorità competenti.

Raccolta firme e richiesta in provincia

Tra le iniziative passate degli studenti del Calvi una raccolta firme e una richiesta direttamente in Provincia, l’ente a cui compete la manutenzione degli Istituti superiori del territorio, per quantomeno sostituire o riparare i termo-convettori guasti nelle aule. Tuttavia, come ben si sa, le casse della Provincia,per una serie di motivi noti a tutti, sono in emorragia da parecchio tempo. Tuttavia questo non ha fermato gli studenti dall’esprimere il proprio disagio di fronte all’opinione pubblica.