Anci Liguria: 22 comuni beneficiari nell’imperiese

Anci Liguria: sbloccati dalla Regione 12 milioni di euro a 66 comuni

Sono 66 i Comuni liguri che per il 2017 potranno spendere complessivamente 12,6 milioni di euro a copertura totale di progetti finalizzati a investimenti sul territorio, grazie alla ‘regionalizzazione’ del patto di stabilità e alla concertazione fra Regione Liguria e Anci Liguria. Si liberano così nuovi spazi finanziari, altrimenti non utilizzabili dalle amministrazioni locali per le norme sul pareggio di bilancio: le risorse aprono importanti possibilità di investimento (non di spesa corrente) a favore dei Comuni liguri (30 piccoli Comuni con meno di 1000 abitanti, 36 Comuni con più di 1000) per realizzare opere concrete con importanti ricadute sui servizi offerti ai cittadini.

I comuni beneficiari

A beneficiare dei nuovi spazi finanziari saranno: 22 Comuni in provincia di Genova (Bargagli, Busalla, Campomorone, Casarza Ligure, Casella, Chiavari, Cicagna, Cogoleto, Cogorno, Fontanigorda, Lumarzo, Masone, Mele, Moneglia, Montebruno, Orero, Ronco Scrivia, Rossiglione, Santa Margherita Ligure, Tribogna, Uscio, Valbrevenna); 17 Comuni in provincia di Savona (Andora, Bormida, Dego, Erli, Laigueglia, Magliolo, Murialdo, Onzo, Orco Feglino, Pallare, Plodio, Roccavignale, Sassello, Urbe, Varazze, Vendone, Zuccarello); 22 Comuni in provincia di Imperia (Aurigo, Caravonica, Castel Vittorio, Cesio, Chiusanico, Chiusavecchia, Cipressa, Cosio di Arroscia, Diano Castello, Diano Marina, Dolcedo, Molini di Triora, Ospedaletti, Ranzo, Rocchetta Nervina, Riva Ligure, San Bartolomeo al Mare, San Lorenzo al Mare, Seborga, Taggia, Vallebona, Vallecrosia); 5 Comuni in provincia della Spezia (La Spezia, Monterosso al Mare, Pignone, Sarzana, Zignago).

Leggi anche:  Sanità: la Regione smentisce sospensione servizio CUP

Leggi QUI le altre notizie de La Riviera.it