Anche Poste Italiane al campionato mondiale di Pesto al mortaio

In occasione del settimo Campionato mondiale del pesto al mortaio,  Genova e la Liguria si coloreranno di verde-basilico,  con un’intera settimana dedicata  a  menù tematici,  «pestate» collettive e flash mob gastronomici. Quest’anno inoltre  il pesto alla genovese è candidato dai Ministeri dei Beni Culturali e dell’Agricoltura a diventare patrimonio immateriale dell’Unesco, candidatura sostenuta da diverse iniziative, a cura di Regione Liguria e Comune Genova, nei giorni del Campionato.

Poste Italiane partecipa anche quest’anno  con un annullo speciale: promosso dall’ Associazione Culturale Palatafini, il timbro figurato sarà disponibile nella giornata di sabato 17 marzo,  presso lo stand  allestito a Palazzo Ducale, in Piazza Matteotti 9 a Genova, dalle ore 10:30 alle ore 15:30.

Con l’annullo speciale sarà timbrata tutta la corrispondenza in partenza presentata direttamente allo sportello temporaneo, dove saranno disponibili, tra l’altro, le più recenti emissioni di francobolli, insieme ai tradizionali prodotti filatelici di Poste Italiane: folder, pubblicazioni filateliche, cartoline, buste primo giorno, libri e raccoglitori per collezionisti.

Leggi anche:  In pensione dopo 41 anni lo storico bidello Nino

In occasione dell’evento, che coinvolgerà i comuni della Liguria anche domenica 18 e la settimana successiva, Poste Italiane ha predisposto  una cartolina tematica, già affrancata e timbrata con il bollo della manifestazione, contenente la ricetta del pesto,  in vendita in apposita custodia, e disponibile anche presso tutti gli Uffici postali dell’ imperiese.