A Montecarlo un omaggio al compositore imperiese Berio

Appuntamento al Museo Oceanografico mercoledì 4 aprile

Mercoledì sera al Museo Oceanografico si terrà un concerto dedicato alle sonate per violino e pianoforte che Charles Ives scrisse tra il 1902 e il 1916, citando melodie tradizionali e religiose, quasi a volere creare un ponte tra la musica colta e quella popolare americana. Un repertorio raramente eseguito, quello in programma, interpretato dalla brillante violinista Liana Gourdjia.

All’insegna del contemporaneo, il programma di giovedì 5 aprile propone musica finlandese, argentina e cinese incorniciata da un’incursione nel classicismo delle “12 Variazioni in fa maggiore per violoncello e orchestra op. 66” (dal ‘Flauto magico’ mozartiano)  di Beethoven e, in chiusura, dalla vena romantica della “Sonata per violoncello n. 2 in re maggiore op. 58” di Mendelssohn. Protagonista il giovane violoncellista Cameron Crozman che, formatosi in Canada, padroneggia sia il grande repertorio sia la musica contemporanea. Per questo concerto, Crozman sceglie di interpretare, oltre le opere già citate, il progetto collettivo nato dalla volontà del compositore finlandese Anssi Karttunen ( classe 1960), che nel 2010 chiese a 31 compositori di scrivere musica ispirandosi ad una Ciaccona di Giuseppe Colombi, compositore modenese del XVII secolo.  Il pianista accompagnatore è Didier Nguyen.

Una finestra sull’opera e sul teatro surrealista rappresenta l’appuntamento di venerdì 6 aprile al Théâtre des Variétés di Monaco: « Quatre Jeunes Filles » di Edison Denisov. L’opera del 1986 è articolata in 6 tableaux e sarà presentata a Monaco in versione da concerto per coro e orchestra. Il compositore sovietico è anche autore del libretto, tratto da una pièce omonima di Pablo Picasso del 1947. Censurato dalla propaganda sovietica, Edison Denisov ha sempre difeso uno stile libero e radicale, l’opera è una riflessione sulla vita, l’amore, la morte.

Inoltre il festival quest’anno dedica un omaggio al compositore imperiese Luciano Berio, nonché uno dei principali autori del dopoguerra, omaggio spalmato su tutta la durata del festival ma che si concentra in questo weekend con la “Sequenza XIII per accordeon” a preludio del concerto di venerdì e le “Sequenze XI per chitarra, VIII per violino e XIV per violoncello” per l’appuntamento pomeridiano di sabato.

Leggi anche:  Morto Fabrizio Frizzi. Quando si iscrisse al Festival di Sanremo, ma decise di ritirarsi

La giornata di sabato 7 aprile inizia presto: dalle 10 alle 13 all’Académie de Musique Rainier III, Alain Damiens terrà una master class di clarinetto. Alle 15.00 al Conseil National di Monaco si esibiranno giovani artisti particolarmente talentuosi, fra i quali il violoncellista coreano Bumjun Kim che a soli 23 anni è capace di evocare un universo sonoro denso di sentimenti e di pura ispirazione come solo i grandi maestri sanno fare. Il programma prevede l’alternanza di autori noti con altri poco eseguiti: Mozart, Debussy, Nunes, Denisov oltre al ciclo Berio sopra citato.

Per gli appassionati di clarinetto, il concerto serale alle 20.30 all’Auditorium Rainier III di Monaco è un appuntamento imperdibile:  si avvicenderanno grandi clarinettisti in varie formazioni proponendo un viaggio sonoro che include Berg, Grisey, Brahms, Penderecki, Stravinsky, Beethoven, Donatoni, spaziando dal repertorio classico alla musica klezmer.

 

Chiude questo intenso weekend il concerto domenicale pomeridiano tutto dedicato ai capolavori Charles Ives (“Three Places in New England”, “Central Park in the Dark” , “The Unsanswered Question”,  “Sinfonia n. 3 «The Camp Meeting»”) preceduti dalla “Sequenza X per tromba” di Berio. Protagonista l’Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo guidata dal brillante maestro britannico Christian Arming.

Sua Altezza Reale Carolina di Hannover, presidente dell’associazione per l’infanzia Amade assisterà al concerto, il cui ricavato sarà interamente versato dal festival all’associazione a favore dell’infanzia.

 

Il prezzo medio dei biglietti è 26 euro con possibilità di riduzioni per chi acquista più concerti; biglietti ridotti a 8 euro per gruppi e di 10 euro per giovani fino ai 25 anni, entrata gratuita per i bambini fino ai 12 anni.