Una maxi discarica, composta da un centinaio di carcasse di automobili, camion e altri veicoli, è stata sequestrata dai Carabinieri Forestali di Ventimiglia, in val Roja, lungo la statale 20.

Al momento ci sarebbe una persona indagata. L’area, di circa settemila metri quadrati, sorge sull’argine sinistro del fiume Roja in un terreno che in parte è privato e in parte demaniale.

I reati contestati vanno dall’occupazione abusiva di suolo pubblico, a quello di “distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto”, alla violazione della normativa in materia ambientale per la presenza di motori e olii esausti. I militari hanno apposto i sigilli all’ingresso del terreno, che tra l’altro si trova in area esondabile.